ottobre 11, 2016

Moda, il brand Baldini dalla Toscana al mondo, e ora punta sulla ricerca.

image

Rosignano, 12 ottobre 2016 – Dal quartier generale di via Sala alle Morelline sono pronti ad uscire i nuovi modelli di Pablo Baldini, stilista della pelle e brand già conosciuto a livello internazionale grazie alle più importanti piattaforme di vendita on line come Qvc, Privalia e Groupon e alle recenti apparizioni in tv negli Usa e sul canale tv shopping francese M6 Boutique.

Dal 2014 ad oggi, le creazioni del 31enne, neo papà per la seconda volta da pochi giorni, sono cresciute costantemente, registrando ogni anno un +30%. Certamente un buonissimo risultato visti i tempi che corrono, tanto da maturare nuovi progetti e un nuovo assetto manageriale che vede l’azienda dividersi in tre settori in base a mission e segmento di mercato.

A novembre sarà presentata ufficialmente la linea Pablo Baldini “pret a porter” che già alle sfilate di New York e Parigi ha avuto molto successo, presentando modelli altamente innovativi per design e versatilità propri di borse simil sculture a forma di goccia, fisarmonica, bauletto con pezzi intercambiabili e personalizzabili nella fascia di prezzo più alta che va dai 450€ in su.

Poi, il 14 ottobre alle 17 all’inaugurazione del nuovo showroom-laboratorio delle Morelline saranno presentati anche gli 80 modelli della linea ” Monclass” diretti alla grande distribuzione e piattaforme on line, con il progetto di aprire a fine anno già i primi negozi monomarca in collaborazione con partners italiani.

“Dal 2 al 5 novembre – dice Baldini – apriremo il primo temporary store ad Agrate in Brianza nel centro Colleoni e a Natale ripeteremo l’esperimento, se avrà successo, anche in altre località. Infine, la partenza a fine novembre del progetto “Prana Ventures” per l’avvio di start up innovative in collaborazione con una prestigiosa Università italiana che ci consentirà di essere la prima azienda inserita con la sua vetrina in un campus universitario, dandoci la possibilità di essere promotori-sostenitori di nuovi talenti in tutti i settori innovativi, con l’impegno di devolvere il 10% dei nostri proventi di vendita in ricerca e formazione attraverso borse di studio”. Un anno che va quindi a concludersi al meglio come dice Pablo: “Dalla nascita nel 2012 della mia azienda, i fatturati sono raddoppiati e non posso che ritenermi molto soddisfatto”.

Un progetto a lungo termine che lo stilista aveva in mente fin dall’inizio: “Continuo a seguire la produzione, realizzando i modelli che disegno e che sognavo arrivassero nei templi della moda internazionale. Adesso, che sono riuscito a concretizzare il mio sogno, mi impegnerò nell’obiettivo di portare il Made in Italy nel mondo, attraverso differenti canali di vendita e distribuzione. Le mie borse, come anche gli accessori che produco qui a Rosignano, sono realizzati con materiali italiani provenienti dalle aziende diSanta Croce sull’Arno. Questa è la mia filosofia che va a sposarsi sia, con l’idea di una linea “luxury” che, con quella di una di tendenza come la “monclass” per un pubblico giovane che vuole seguire la moda al giusto prezzo, acquistando modelli della fascia dai 60€ ai 150€. Vogliamo acquisire nuove fette di mercato in Russia, Europa e Nord America con linea “lusso” e, in Italia e in Europa, con la “monclass”.

Sfide importanti che, grazie al sostegno della mia famiglia, la fonte di ispirazione più grande, voglio vincere.

Vedi l’articolo sulla Nazione

share:

Commenti (Nessuna risposta )

Ancora nessun commento.